Incontri di Quaresima 2020

Carissimi,

stasera non possiamo incontrarci per la prima Lectio sulla lettera ai Filippesi, ma inviandovi il testo che avevamo preparato per la serata vi invito a sentirci uniti nella preghiera anche se ciascuno nella propria casa e con la propria famiglia.

Non perdiamoci d’animo, questa Quaresima iniziata nella fatica del non celebrare l’Eucaristia, del non trovarci insieme fraternamente nei luoghi quotidiani della vita parrocchiale, può diventare l’occasione di sperimentare altre forme di preghiera e di vita fraterna, in particolare nel riscoprire la fecondità della vita della famiglia.

Probabilmente abbiamo tutti più tempo libero, magari nelle ore serali, non lasciamoci prendere dall’ansia, usiamolo al meglio… per pregare, per riflettere in silenzio, per leggere un buon libro…per prenderci maggiormente cura delle persone vicine e stare di più con loro, o per comunicare nei modi più diversi con chi è lontano. Tornando magari a scambiarci una telefonata e non solo usando i social….

cerchiamo di ritrovare gli aspetti buoni e positivi anche in questa situazione così singola e non priva di fatiche.

Don Alessandro e io vi ricordiamo ogni giorno quando celebriamo, da soli, in cappellina la Messa…ci mancate, ma siete presenti certamente al Signore Gesù e al nostro cuore.

Ci affidiamo insieme a Maria la ‘Madonna del sabato Santo’ che ci assicura che la luce della Pasqua ci raggiunge presto, anzi è già qui …e il Risorto cammina con noi come con i discepoli di Emmaus.

 Buona cammino di Quaresima

don Antonio e don Alessandro